fbpx

Pedalando da Faenza a Ferrara

Ceramiche, mosaici e Rinascimento: 4 giorni in libertà -Weekend lungo

Colline Modenesi, week end in Bici

Pedalando tra acetaie, cantine e castelli

Pedalando da Faenza a Ferrara

Dalla capitale della maiolica pedalando tra frutteti e vigneti fino a Ferrara, capitale del rinascimento e regno dei signori Estensi per secoli.

Partenze fisse e per gruppi privati.

In libertà

Pedalando da Faenza a Ferrara0 map

Biciclette: E-bike Trekking: Trekking Muscolare; E-mtb

€365

PER PERSONA

Ogni giovedì

VEDI LE DATE SOTTO

60 km

MEDIA GIORNALIERA

Facile

DIFFICOLTA’

Un tour alla portata di tutti che in 4 giorni ci porta a visitare gli splendori dell’Emilia Romagna. Partiamo dalla capitale della maiolica per poi pedalare tra frutteti e vigneti fino a Ravenna, dove il suo ricco patrimonio di mosaici ci attende. Proseguiamo la pedalata lungo ciclabili e pinete per affacciarci al mare e continuare verso la cittadina di Comacchio. Qui potrai scegliere di aggiungere una notte per visitare il museo della nave Romana o fare un annello per l’Abbazia di Pomposa prima di terminare il tour nella capitale dellabicicletta: Ferrara.

Itinerario

Giorno 1: Ci incontriamo a Faenza per consegnarti la bicicletta e poi sarai pronto a partire. Lascia Faenza costeggiando le prime colline con belle viste sui vigneti e una possibile deviazione per salire alla Torre di Oriolo, piccola Rocca medievale da cui si gode di un bel panorama sulle colline circostanti e sulla pianura. Lasciata la Rocca scendi e continua in pianura, lungo canali e argini alla volta di Ravenna. Giusto prima di entrare in città è d’obbligo la deviazione per la visita di Sant’Apollinare in Classe. Questa è una tappa breve per lasciare spazio alla visita dei mosaici romani e bizantini e della città. Distanza: 47-54 km. Pernottamento: Hotel Vittoria o simile

Giorno 2: Da Ravenna portati verso la costalungouna comoda ciclabile epoi,pedalando all’ombra della Pineta di San Vitale,raggiungi la foce del fiume Lamone, giàincontrato a Faenza. Seguendo l’argine,risali il fiumeprima di usareun piccolo e caratteristico traghettoche attraversail fiume Reno arrivando alle Valli di Comacchio. Quièpossible una deviazione lungo l’argine sud delle valli alla ricerca della colonia di fenicotteri che da qualchedecennioormai popola le valli.Riprendiamo il percorso costeggiando l’acqua,passando per il casone di Donnabona e l’Ecomuseo delle Valli. L’ultimo tratto di argine verso Comacchio ti permetterà di vedere da vicinoicapanni con i bilancioni o padelloni per la pesca. Distanza: 68km. Pernottamento: HotelByron o simile

Giorno 3: Uscendo da Comacchio pedalerai lungo l’argine della Valle di Fattibello, punteggiato dai caratteristici capanni da pesca con i bilancioni o padelloni per la pesca in valle anticipati ieri. Giunto all’Ecomuseo delle Valli di Comacchio,puoi visitare il centro di documentazione per scoprire la flora, la fauna delle valli e come l’uomo abbia saputo trarre sostentamento da questi luoghi. Suggestiva è la pedalata verso il pittoresco casone di Donnabona, lungo l’argine della piùampia delle valli di Comacchio. Da quipuoidecidere di continuare ancora lungo la valle fino alla Penisola di Magnavacca per vedereifenicotteri (56km totali) o tornare versoComacchio per visitare la cittadina con i suoi canali o il Museo della nave romana.Pernottamento: B&B Il Ponticello o simile

lungouna comoda ciclabile epoi,pedalando all’ombra della Pineta di San Vitale,raggiungiamo la foce del fiume Lamone, giàincontrato a Faenza. Seguendo l’argine, risaliamo il fiumeprima di usareun piccolo e caratteristico traghettoche attraverail fiume Reno arrivando alle Valli di Comacchio. Quièpossible una deviazione lungo l’argine sud delle valli alla ricerca della colonia di fenicotteri che da qualchedecennioormai

Giorno 4: Lascia Comacchio per addentrarti nelle terre della bonifica ferrarese, costellata di canali e idrovore costruiti per strappare alle acque terra coltivabile. Non mancano le sorprese come la Delizia Estense del Belriguardo che fungeva da sede della Corte Estense per tutto il periodo estivo. Arrivando a Ferrara non dimenticare il museo archeologico nazionale a Palazzo Constabili che ospita un’interessantissima mostra sulla città etrusca di Spina, ritrovata sepolta sotto i fanghi delle Valli di Comacchio. Il tour finisce qui. Se vuoi ti puoi fermare una notte in più per visitare questa bella città rinascimentale. Distanza: 65km.

Dettagli

Codice tour: itbs4042
Giorni:
 4 giorni, 3 notti
Distanza totale: 180 km
Info percorso: Itinerario pianeggiante su strade secondarie a basso traffico, in prevalenza asfaltate ma con alcuni possibili tratti sconnessi. Ingresso a Ferrara attraverso il network ciclabile cittadino.

Date: ogni giovedì
Partenze per gruppi privati disponibili su richiesta – contattaci
Partenza in bici da:
Faenza
Arrivo in bicicletta a: Ferrara

Prezzi per persona:€ 365

La quota comprende: 3 pernottamenti in hotel 3 stelle/ B&B con prima colazione; Incontro di benvenuto; App con mappe, punti di interesse e tracce GPS; trasporto da Ferrara a Faenza alla fine del tour, su prenotazione anticipata; Trasporto bagagli.

La quota non comprende: Noleggio bicicletta (varie tipologie) con bike fitting; Caschetto (10 euro per noleggio); Noleggio GPS; Supplemento camera singola; Trasporto al punto di partenza e/o dal punto di fine del tour; Assicurazione medico/bagaglio; Tassa di soggiorno; Quanto non specificato alla voce “servizi compresi”.

Bici disponibili: e-bike trekking: € 120; trekking: € 60; e-MTB € 120; premium titanio strada o touring: € 80; tandem: € 120
Minimo di partecipanti: 2

Torna su

Questo sito prevede l’utilizzo di cookie di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, o continuando a navigare senza cambiare le impostazioni dei cookie si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni